Green Economy: dati UE e Cina

Green Economy: dati UE e Cina

Ovunque nel mondo, paesi e aziende hanno cominciato ad occuparsi massicciamente di green economy.


Nel solo mercato europeo, un utilizzo migliore delle risorse porterebbe a un potenziale risparmio annuale di 630 miliardi di euro. I dati del 2014 relativi all’Europa dicono che il 93% delle piccole e medie imprese ha già messo in atto alcune politiche in materia di efficienza energetica: riduzione dei rifiuti, risparmio energetico e di acqua, ottimizzazione delle materie prime.


Per quanto riguarda la Cina, punto centrale delle politiche nazionali, tanto quanto sotto l’aspetto economico che sotto quello salutare, è diventato la decarbonizzazione della Paese. Dal punto di vista economico, il processo di decarbonizzazione porterebbe, in meno di cinque anni, alla creazione di 9,5 milioni di posti di lavoro nella RPC, facendo balzare il PIL a 8 mila miliardi di RMB, e con un risparmio energetico superiore a 1.400 miliardi di RMB. Questi i numeri risportati dalla Commissione Cinese per la Cooperazione Internazionale sull’Ambiente e lo Sviluppo (CCICED), presieduta dal Primo Ministro della RPC Li Keqiang.


Nel grafico sono riportati i dettagli delle misure che EU e Cina stanno attuando in un’ottica green.

WeChat Image_20230627101311.jpg

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.