Negli ultimi due decenni, lo sviluppo del settore dell’intelligenza artificiale (“AI”) e di tecnologie avanzate ha svolto un ruolo chiave nella crescita e nello sviluppo sociale ed economico negli Emirati Arabi Uniti (“EAU”). Il settore AI degli EAU ha indirizzato miriadi di progetti, come la creazione di Dubai Internet City, l’utilizzo delle rinnovabili nella città di Masdar City e la missione Emirates su Marte. Promuovere lo sviluppo di queste tecnologie smart come la robotica, la tecnologia blockchain e l’Internet of Things (“IoT”) ha il potenziale per alimentare ulteriormente la competitività, la crescita e la flessibilità economica degli EAU.

Gli EAU si posizionano al centro della rivoluzione dell’AI con l’obiettivo di guidare il mondo nell’individuazione dei settori del futuro, tecnologie spaziali, energie alternative, tecnologie mediche e tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Il governo degli EAU sta investendo massicciamente per migliorare la sua posizione nel campo della ricerca e dello sviluppo per assistere le aziende nella creazione di conoscenze all’avanguardia in grado di pilotare prodotti di prossima generazione per il mercato regionale globale. Questo ambiente favorevole per le operazioni commerciali e la visione futura ha reso Dubai, uno dei sette emirati degli EAU, la terza migliore città al mondo in cui vivere e lavorare.

Difatti, Dubai ha attratto 21,6 miliardi di dollari di investimenti diretti esteri (“IDE”) nel settore della tecnologia di fascia alta dell’intelligenza artificiale e della robotica tra il 2015 e il 2018, diventando il leader globale in termini di IDE in questi due segmenti. Il livello più alto di investimento è stato quello degli Stati membri dell’Unione Europea e degli Stati Uniti d’America, rispettivamente di 5,7 miliardi di dollari e 3,9 miliardi di dollari. Con il settore dell’AI destinato a contribuire per circa il 45% degli ​​utile dell’economia globale entro il 2030, il governo degli EAU ha previsto che la crescita dell’AI nel paese aumenterà di circa il 33,5% dal 2018 al 2030.

Con l’avvento della tecnologia AI, si prevede che gli investimenti e le opportunità di lavoro in questo settore aumenteranno in modo esponenziale. Un rapporto del World Economic Forum ha previsto la creazione di circa 133 milioni di nuovi posti di lavoro nel campo dell’intelligenza artificiale e della robotica in tutto il mondo. Di conseguenza, circa il 45% del lavoro umano esistente ha il potenziale per essere trasposto in un servizio completamente automatizzato in Medio Oriente entro il 2030. Ad oggi, i campi dell’intelligenza artificiale, della robotica, delle scienze dei dati e dell’apprendimento automatico sono un’intrigante opportunità di investimento negli EAU con un ritorno positivo garantito sull’investimento.

L’intelligenza artificiale è il punto di svolta contemporaneo nell’economia globale con la strategia AI degli EAU che prevede un futuro più intelligente ed efficiente, meglio attrezzato per affrontare le crisi in divenire. Nonostante il potenziale esistente di guadagni diretti in alcuni settori, è interessante notare che i guadagni non rimarranno probabilmente concentrati in questi settori a causa del fiorire di tecnologie dirompenti. È probabile che questi impatti diretti e indiretti dell’AI non passino inosservati alle aziende e ai clienti e, di conseguenza, portino a una proliferazione degli investimenti nel settore dell’AI dell’economia mondiale.