Da quando il governo vietnamita ha deciso di attuare un’economia di libero mercato, il paese ha registrato una crescita significativa in tutti i settori e cio’ anche grazie agli incentivi sugli investimenti, ad un’abbondante forza lavoro oltre che a prospettive promettenti.

Secondo uno studio condotto dall’organizzazione mondiale del commercio, nel 2017 i settori dell’industria e delle costruzioni sono stati quelli che hanno attratto piu’ investimenti esteri, con l’industria manifatturiera che ha raggiunto i 15,87 miliardi di dollari, pari al 44,2% di tutti gli Investimenti Diretti Esteri (IDE).

Tuttavia, nel 2018 sembra esserci un nuovo trend per gli IDE in Vietnam, con importanti progetti nel settore immobiliare. Se negli scorsi anni questo settore e’ risultato essere abbastanza stabile, nel 2017 ad esempio ha raggiunto i 3,05 miliardi di dollari, pari a 8,5% del totale degli IDE, nei primi mesi del 2018 e’ al secondo posto (dietro solo al settore manifatturiero) con investimenti pari a 5,54 miliardi di dollari, ovvero il 27,3% di tutto il capitale investito registrato (fonte: FIA).

Oltre al Giappone, che e’ considerato il piu’ grande investitore nell’immobiliare in Vietnam, sono stati attratti investitori anche dalla Corea del Sud, Singapore, Stati Uniti e Cina, con progetti da milioni di dollari. Ad oggi, il piu’ importante progetto di investimento per il 2018 e’ quello nella Smart City di Hanoi, per piu’ di 4 miliardi di dollari.

Sono tante le ragioni alla base di questo sviluppo, inclusa una crescita economica stabile soprattutto nel mercato turistico, con turisti stranieri in aumento ogni anno, che incoraggiano le imprese ad investire in hotel e resort di lusso.

Il Vietnam, un mercato di circa 100 milioni di persone, con una popolazione giovane ed un costante aumento del pil pro capite, sembra offrire molte opportunita’ di investimento anche in nei settori residenziale e commerciale.

Inoltre, la gestione del mercato immobiliare inizia ad acquisire caratteri di professionalita’ con societa’ americane ed europee che scelgono di investire nel settore della gestione degli immobili e dei servizi correlati.

Negli ultimi anni le infrastrutture sono state migliorate, comode strade di accesso alle aree centrali permettono un migliore sviluppo dell’area urbana anche nell’immediato futuro. Inoltre, il governo si sta impegnando a semplificare le procedure amministrative e ad aumentare la concorrenza in modo da attrarre sempre piu’ capitali stranieri in Vietnam.

Il mercato immobiliare nel biennio 2018-2019 sara’ molto dinamico e, con le opportunita’ che offre, potrebbe diventare un settore vantaggioso sia per gli investitori domestici che stranieri.