Il Capodanno Cinese, conosciuto anche come Festa di Primavera, cade il primo giorno del calendario lunare cinese. La tradizione di celebrare questa festa e’ molto antica e affonda le sue radici in epoca Neolitica, piu’ di 4000 anni fa. La leggenda narra che l’ “Anno” era un mostro che aveva paura del colore rosso, cosi’ come del fuoco e delle esplosioni.

Dunque, durante la Festa di Primavera, ogni famiglia e’ solita decorare la propria casa con ornamenti rossi, quali lanterne, acquistando persino nuovi vestiti ed accendendo dei piccoli fuochi d’artificio per tenere il mostro lontano e pregare per una buona sorte ed una buona salute. La notte prima del Capodanno Cinese e’ nota come “la notte della riunione”: tutti i membri della famiglia si riuniscono attorno al tavolo per preparare i ravioli.

Come vuole la tradizione, i ravioli vengono preparati partendo dall’impasto. Infatti, in cinese, i ravioli si chiamano “huo mian”, perche’ “huo” significa “combinare”. In cinese, il suono della parola raviolo e’ anche simile a “jiao”, che significa “unirsi”; quindi, le due parole “huo” e “jiao” significano “persone che si riuniscono”, infatti per i cinesi preparare i ravioli simboleggia il riunirsi della famiglia. Di solito le persone fanno visita ai propri parenti ed amici all’inizio del periodo di vacanza, continuando in tal modo l’antica tradizione di benedirsi a vicenda per il nuovo anno.

DP Group augura a tutti un felice Anno Nuovo!