Secondo la legge della RPC, il rappresentante legale di una società è la persona autorizzata a rappresentare e decidere per conto della società. Anche le imprese a partecipazione straniera in Cina devono nominare rappresentanti legali. Il rappresentante legale ha una duplice identità e status: internamente è responsabile degli affari aziendali, con potere decisionale e potere di gestione; esternamente, svolge attività commerciali per conto dell’azienda, con diritto di rappresentanza. Pertanto, per le imprese a partecipazione straniera è molto importante comprendere i diritti e gli obblighi dei rappresentanti legali e nominare rappresentanti legali adeguati.

 

I diritti e i poteri interni ed esterni del rappresentante legale

In base alla Legge RPC applicabile, la nomina del legale rappresentante deve essere registrata nello Statuto della Società, e quindi debitamente registrata presso i dipartimenti amministrativi. Con l’attuazione della nuova Legge sugli Investimenti Esteri, il presidente del consiglio di amministrazione, il direttore esecutivo o il direttore generale possono essere tutti nominati come rappresentante legale. Il legale rappresentante della società ha spesso il massimo controllo e potere decisionale all’interno della società, pertanto, ai sensi di legge, la società dovrebbe specificare e limitare il potere d’azione del proprio senior management nello Statuto, compreso quello del legale rappresentante.

Il rappresentante legale, per quanto concerne i poteri di rappresentanza, agisce per nome e per conto della società stessa e pertanto la società è da ritenere vincolata alla sua condotta. Ad esempio, il contratto di acquisto e fornitura sottoscritto dal rappresentante legale nell’ambito dei suoi poteri in genere è considerato vincolante e la società deve eseguire di conseguenza. Un aspetto da notare è che anche senza essere sigillato con il timbro della società, un contratto sarà comunque vincolante fintanto che sarà debitamente firmato dal rappresentante legale, in alcuni casi è ritenuto vincolante nonostante il rappresentante legale agisca in eccesso rispetto al proprio potere di rappresentanza. Pertanto, le società a partecipazione straniera devono essere caute nella scelta del proprio rappresentante legale in Cina ed istituire adeguati sistemi di controllo, come i supervisori.

 

La responsabilità legale del rappresentante legale

L’attività del rappresentante legale personifica naturalmente l’effetto legale di rappresentare la società. Un incarico da cui derivano poteri, insieme all’effetto legale dell’annuncio pubblico della registrazione del rappresentante legale, per cui il rappresentante legale è di conseguenza soggetto a responsabilità e rischi altrettanto rilevanti, al fine di garantire la sicurezza delle transazioni.

 

1) Responsabilità penali

La legge penale prevede un sistema di doppia sanzione, vale a dire, oltre alla sanzione comminata alle organizzazioni anche il principale responsabile o le persone direttamente responsabili (compresi i rappresentanti legali) possono essere ritenute penalmente perseguibili. Ad esempio, se un’impresa a partecipazione straniera è ritenuta colpevole di raccolta illegale di fondi, evasione di capitali, distruzione intenzionale di buoni contabili, corruzione, operazioni illecite e altri reati, il rappresentante legale può anche essere condannato al pagamento di multe e o alla reclusione, come previsto dalla Legge Penale.

 

2) Responsabilità amministrativa

I rischi delle responsabilità amministrative che i rappresentanti legali devono assumere sono sparsi in molte leggi e regolamenti e possono provocare un effetto maggiore all’interno di un settore correlato. Ad esempio, nel settore farmaceutico, il rappresentante legale e la persona principale responsabile di un’impresa a partecipazione straniera impegnata nella produzione farmaceutica sono pienamente responsabili delle attività di produzione dell’impresa. Un altro esempio riguarda la questione della Valutazione dell’Impatto Ambientale nel processo di realizzazione del progetto: se una società a partecipazione straniera inizia l’attività senza aver ricevuto l’approvazione da parte del dipartimento amministrativo per la protezione ambientale, il rappresentante legale può essere soggetto a detenzione amministrativa.

 

3) Responsabilità civile

In qualità di senior management di una società a partecipazione straniera, se il legale rappresentante viola le leggi e i regolamenti o lo statuto della società durante lo svolgimento delle proprie funzioni (incluse le attività al di fuori del campo di applicazione dell’incarico), causando danni alla società, quest’ultima e gli azionisti hanno il diritto di chiedere il risarcimento al legale rappresentante. Ad esempio, lo statuto della società a partecipazione straniera (A) può stabilire che la firma di un contratto con un importo superiore a 1 milione di yuan richiede la delibera dell’assemblea per essere valida. Ciò nonostante, il rappresentante (B) ha ugualmente firmato il contratto senza l’autorizzazione dell’assemblea degli azionisti della società A. Qualora la società A subisca una perdita, potrà chiedere il risarcimento del danno a B.

 

4) Disonestà e disciplina

Il rappresentante legale può anche essere obbligato a evitare comportamenti eccessivamente costosi, qualora la società non abbia adempiuto ad obblighi esecutivi di pagamento di origine legale, nel periodo specificato dal Tribunale, tra cui l’iscrizione dei propri figli a scuole private altamente , tour, vacanze sfarzose, treni e aerei ad alta velocità, ecc.

 

Conclusione

Per evitare i rischi delle suddette responsabilità, gli investitori esteri devono sempre rendersi conto che il rappresentante legale è destinatario di grande potere, che può essere limitato dallo statuto o nominando supervisori e assumendo consulenti legali al fine di garantire che il dirigente operi nel rispetto de la legge. Allo stesso tempo, il rappresentante legale di una società a partecipazione straniera deve considerare che i grandi poteri di cui dispone sono anche gravati da grandi doveri e responsabilità fiduciari. Per adempiere al dovere e prevenire i rischi associati a tale responsabilità, il legale rappresentante deve essere debitamente informato in merito alle questioni rilevanti della società e prendere decisioni con cautela per poter agire nel rispetto delle regole.