Lo scorso febbraio, il Parlamento Europeo ha ratificato l’accordo di libero scambio (EVFTA) e l’accordo sulla protezione degli investimenti (EVIPA) tra l’Unione Europea (UE) e il Vietnam, in seguito l’Assemblea Nazionale del Vietnam ha ratificato entrambi gli accordi nella riunione di maggio 2020 .

L’accordo più discusso dagli operatori è di gran lunga l’EVFTA, che non solo elimina oltre il 99% dei dazi doganali sulle merci, ma apre anche i mercati dei servizi vietnamiti alle società dell’UE. Al contrario, l’EVIPA non ha ricevuto la meritata attenzione pubblica nonostante contenga norme di tutela che garantiscano agli investitori dell’UE il miglior trattamento disponibile al momento dell’investimento in Vietnam e apriranno gli scambi, che a loro volta favoriranno la prosperità approfondendo i legami economici tra imprese, consumatori, lavoratori e cittadini in tutto il mondo. Cerca inoltre di colmare le differenze tra gli standard e le condizioni sociali e ambientali dell’UE e dei partners commerciali. A seguito dell’impegno con l’UE, l’Assemblea Nazionale ha approvato la riforma del Codice del Lavoro nel novembre 2019 e ha aderito alla Convenzione della Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) nel giugno 2019.

I nuovi standard specifici per la protezione degli investimenti introdotti a garanzia del rispetto di alcuni principi fondamentali da parte dei governi. Tra gli altri, queste garanzie includono la non discriminazione, nessuna espropriazione senza indennizzo tempestivo e adeguato e la possibilità di trasferire e rimpatriare fondi relativi ad un investimento.

L’EVIPA definisce chiaramente quando sussiste violazione dell’obbligo di trattamento imparziale ed equo e rimuove la possibilità di interpretazione discrezionale. Ciò’ avviene, ad esempio, in caso si verifichi un diniego di giustizia in procedimenti penali, civili o amministrativi o le parti violano gravemente il giusto processo nei procedimenti giudiziarie e amministrative.

Il Vietnam e l’UE hanno concordato un meccanismo moderno e aggiornato di risoluzione delle controversie in materia di investimenti istituendo l’Investment Tribunal System, un tribunale permanente che deciderà sulle controversie in merito alle disposizioni sulla protezione degli investimenti incluse nell’EVIPA (come la protezione contro l’espropriazione senza compensazione, non discriminazione o trattamento equo ed imparziale).

I membri del Tribunal System saranno nominati da entrambi UE e Vietnam. Le controversie saranno discusse dalle sezioni del tribunale, ognuna composta da 3 membri, rispettivamente nominati dall’UE, dal Vietnam e da un Paese terzo. Le decisioni del Tribunale possono essere impugnate dinanzi alla Corte di Appello permanente che garantirà la correttezza e la certezza del diritto in merito all’interpretazione dell’accordo.

Tutti i membri del Tribunale e della Corte d’Appello saranno nominati con una decisione congiunta di UE e Vietnam. I membri dovranno essere indipendenti sotto ogni aspetto, non associati a nessun governo e devono avere comprovata esperienza in materia di diritto internazionale pubblico e devono possedere le qualifiche, richieste nei rispettivi Paesi, per la nomina a cariche giudiziarie o essere giuristi di competenza riconosciuta. Qualora fossero necessarie particolari conoscenze tecniche per la discussione di una determinata controversia, l’accordo prevede anche la possibilità di nominare uno o più esperti esterni.

I motivi legali in merito alla non esecutività sono previsti come motivi di ricorso in Appello. Un risarcimento finale deve essere liquidato e i Tribunali nazionali non possono contestare la validità legale dei provvedimenti. Si tratta di un vantaggio non indifferente per gli investitori europei all’estero. Al Vietnam sarà concesso un periodo di transizione di cinque anni per l’entrata in vigore del sistema rafforzato di esecuzione, in quanto sono attualmente in corso i lavori di riforma dell’ordinamento giuridico a tale riguardo.

Le norme recentemente adottate dalla Commissione delle Nazioni Unite sul Diritto Commerciale Internazionale (UNCITRAL) in materia di trasparenza si applicheranno a tutti i procedimenti. I procedimenti dinanzi al Tribunal System saranno completamente trasparenti e i terzi interessati saranno autorizzati ad intervenire anche se non sono riconosciuti come parti della controversia.

Il meccanismo di risoluzione delle controversie in materia di investimenti, oltre a garantire il rispetto dei diritti degli investitori Europei e Vietnamiti, li tutela anche da potenziali abusi del sistema. In particolare attraverso il divieto di l’instaurazione di  multipli procedimenti paralleli, nonché prevedendo i requisiti di informativa rafforzata che incombono sugli investitori.