Con la pubblicazione del testo del nuovo Codice Civile della Repubblica Popolare Cinese, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2021, si è assistito a un gran numero di modifiche alle vecchie leggi. Dopo le modifiche, segue sempre il conflitto tra la vecchia e la nuova legge e la domanda sorge spontanea: come avverrà la successione tra nuove e vecchie leggi nella prassi legale, che avverrà sicuramente anche nell’attuazione del Codice Civile.

Una legge o un regolamento ha carattere retroattivo se si applica anche nei casi avvenuti prima della sua approvazione. In altre parole, la domanda è: se e come il nuovo Codice Civile influenzerà i vecchi casi dopo che la nuova legge sarà entrata in vigore?

In primo luogo, nella pratica legale, il time-lapse è abbastanza comune. L’attività legale potrebbe essere svolta molto tempo fa prima del contenzioso. Quando una controversia entra in causa, può essere stata sottoposta a mesi di negoziazione in anticipo; il sistema di procedura di contenzioso costerà circa 1-2 anni prima che venga emessa una sentenza. Tale lasso di tempo prolunga l’intero periodo di risoluzione delle controversie e impedisce la conclusione dei vecchi casi prima che la nuova legge abbia effetto. Ad esempio, quando la questione della validità del contratto è oggetto di dibattito durante l’udienza in Tribunale, l’esecuzione del contratto analizzata di solito è avvenuta anni fa.

Quindi, quando la nuova legge entrerà in vigore, le vecchie leggi saranno abrogate. Tuttavia, le vecchie leggi, abrogate o meno, possono ancora essere utilizzate come base per la decisione dei vecchi casi anche se esiste una nuova legge correlata. Prendendo come esempio il diritto contrattuale, le leggi correlate che devono essere abrogate dal nuovo Codice Civile includono il diritto contrattuale della Repubblica Popolare Cinese del 1999, i Principi Generali di Diritto Civile del 2009 e le Norme Generali di Diritto Civile del 2017. Ad esempio, un caso di controversia contrattuale in cui il contratto è stato firmato nel 2018 ma dibattuto in tribunale nel 2021 può ancora essere giudicato secondo le leggi di cui sopra.

Nel frattempo, le relative interpretazioni giudiziarie rimarranno efficaci dopo l’entrata in vigore del Codice. Saranno abrogate solo da nuove interpretazioni, il che porterà a un altro problema di connessione. La Corte Suprema della RPC tendeva a risolvere i problemi di connessione attraverso interpretazioni giudiziarie. La Corte Suprema ha emesso le Interpretazioni del 2018 sull’Applicazione della Limitazione dell’azione, per risolvere i problemi di conflitto e connessione nelle Norme Generali di Diritto Civile del 2017 e nei Principi Generali di Diritto civile del 2009. Anche in questo caso possiamo prevedere la pubblicazione di alcune nuove interpretazioni per risolvere i problemi di connessione.

D’altra parte, secondo la Legge Legislativa della RPC, la regola generale prevede che le leggi sostanziali non siano retroattive, mentre le leggi procedurali devono essere retroattive. Ci sono eccezioni come il caso in cui la controversia non sia disciplinata dalla vecchia legge, o qualora esista un regolamento specifico che prevede che la nuova legge si applichi retroattivamente per alcune questioni.

Pertanto, come regola generale, il codice Civile non sarà applicato retroattivamente ai casi pendenti, ma ci saranno alcune eccezioni. Inoltre, le interpretazioni legali emanate dopo l’entrata in vigore del Codice Civile saranno maggiormente enfatizzate, poiché probabilmente saranno lo strumento che la Corte Suprema utilizzerà per risolvere le questioni di retroattività e validità temporale.

Infine, casi contrastanti nell’applicazione della nuova e vecchia legge possono ancora sussistere. Le parti coinvolte potrebbero dover analizzare quale legge è loro più favorevole e decidere se affrettarsi a posticipare o risolvere il caso prima che il Codice Civile entri in vigore.

Se hai domande o desideri ricevere la nostra consulenza per questioni di diritto civile del diritto civile della Repubblica Popolare Cinese, contattaci all’indirizzo info@dandreapartners.com.