Continuiamo la nostra serie di articoli analizzando i principali benefici per le imprese disponibili nelle Zone economiche speciali (SEZ) dei paesi della CSI. L’ultima volta, abbiamo presentato una panoramica delle SEZ Bielorusse (scorri verso il basso per vedere i nostri articoli precedenti), spostandoci verso est raggiungiamo la nostra prossima destinazione: la Russia.

Panoramica generale

Il paese fornisce agli investitori la possibilità di scegliere tra 28 SEZ divise in quattro categorie diverse.

Le SEZ sono costituite per un periodo di 49 anni e offrono agli investitori vantaggi a livello nazionale (federale) e regionale.

Principali benefici

(i) Incentivi fiscali

* Quota federale, mentre la quota regionale è limitata al 17% nel 2020. La maggior parte delle SEZ prevede esenzioni fiscali per i residenti della SEZ per almeno 5 anni.

** Per l’importazione, l’esportazione e le transazioni tra i residenti della SEZ di alcuni beni soggetti alla zona doganale libera (FCZ).

*** Si tratta di tasse a livello regionale e locale, pertanto il periodo specifico di esenzioni fiscali dipende dalle normative regionali e locali in cui si trova la SEZ.

Nota: la tabella sopra presenta informazioni generali e alcune SEZ possono prevedere tariffe diverse o prevedere requisiti sostanziali per i residenti al fine di godere di tali benefici.

Oltre ai suddetti benefici a livello nazionale, la maggior parte dei residenti delle SEZ gode anche di un trattamento preferenziale a livello locale. Ciò significa ulteriori riduzioni ed esenzioni fiscali per la quota fiscale locale e regionale del 17% (utili, proprietà, tasse sulla proprietà e sui trasporti).

 

(ii) Esenzioni dai dazi doganali

I residenti delle IPZ, TIZ e PZ possono beneficiare del regime della zona doganale libera, quindi essere esenti dai dazi doganali e dall’IVA per le loro merci. Queste zone forniscono anche garanzie da divieti e restrizioni all’importazione di natura economica.

L’investitore dovrebbe sostenere dazi all’importazione solo laddove trasferisca le merci sul mercato interno dell’Unione Doganale Eurasiatica, che comprende cinque paesi (Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Russia). Allo stesso tempo, le merci saranno esenti da dazi doganali per la circolazione all’interno dell’Unione Doganale Eurasiatica.

Nota: alcune SEZ potrebbero richiedere che i beni siano destinati ad usi specifici per poter beneficiare dell’esenzione dai dazi doganali.

 

(iii) Infrastrutture sviluppate

Una dei principali costi che devono essere presi in considerazione dagli investitori che entrano nel mercato russo è lo sviluppo delle infrastrutture (calore, elettricità, gas, acqua, telecomunicazioni, ecc.). Le SEZ generalmente si fanno carico di queste spese in quanto la procedura iniziale di costituzione prevede la costruzione di infrastrutture da parte del governo. Ciò è particolarmente vantaggioso per gli investitori che stanno valutando territori nelle regioni lontane dalle regioni centrali.

 

(iv) Spese ridotte e facilità di affitto e acquisizione di terreni

I residenti della SEZ possono evitare la lunga procedura di appalto (2-3 mesi) e ottenere una riduzione delle tariffe di affitto. I residenti della SEZ generalmente godono anche di un trattamento preferenziale procedurale e di prezzo, qualora decidano di acquisire un terreno precedentemente affittato.

Attualmente il governo sta discutendo il disegno di legge che uniformerà il regime regolamentare per IPZ, TIZ e TRZ e fornirà tassi di pagamenti sociali ridottiagli investitori attivi prima del 2020. Il progetto prevede una riduzione dei pagamenti sociali durante i primi 10 anni come segue:

  • Fondo pensione: 8% anziché 22% in zone non SEZ;
  • Fondo di previdenza sociale: 2% anziché 2,9% in zone non SEZ (1,8% per lavoratori stranieri, esclusi quelli altamente qualificati);
  • Fondo di assicurazione sanitaria: 4% anziché 5,1% in zone non SEZ.

Ad oggi, il regime regolamentare delle diverse SEZ continua ad essere molto diversificato. Pertanto, prima di stabilire la propria azienda all’interno di una delle SEZ, si consiglia vivamente di effettuare una valutazione al fine di comprendere quale di esse offra il trattamento preferenziale adatto al proprio progetto di investimento.

 

Se stai cercando di avviare un’attività in una SEZ o in Russia, il nostro team si esperti D’Andrea & Partners Legal Counsel ti puoi’’ offrire assistenza e consulenza.