Ultimamente, nelle piattaforme dei social media cinesi si sono accesi dibattiti dopo che la polizia di Shanghai ha annunciato di aver arrestato 14 membri del Renren Film and Television Subtitling Group (Renren), un noto gruppo di fan dedito alla redazione di sottotitoli, per violazione del copyright.

Il Gruppo, come suggerisce il nome, è un gruppo di fan che si occupa di tradurre un film straniero o un programma televisivo straniero in contrasto con una traduzione con licenza ufficiale eseguita da professionisti pagati e sottotitolata in una lingua diversa da quella dell’originale .

In relazione a Renren, questo Gruppo fornisce da anni ai telespettatori cinesi film e programmi TV non autorizzati, ottenuti tramite forum di pirati con base all’estero.

 

Premessa

Renren è stata fondata nel 2003 con il nome YYeTs.com e lanciato come Renren Yingshi nel 2006, agendo come uno dei pionieri di siti di sottotitoli in cinese. Sebbene inizialmente gestita da un gruppo di fan devoti che condividevano i sottotitoli, la società si è presto sviluppata in una piattaforma di streaming a scopo di lucro che permetteva agli utenti di guardare e scaricare contenuti di intrattenimento stranieri sottotitolati. Successivamente, è stata inserita nella lista nera dell’American Film Association.

Renren ha tentato molte strategie diverse per mantenere attivo proprio sito Web durante le repressioni del governo nel corso degli anni (ad esempio, Renren Meiju e Renren Video sono stati rimossi a causa di problemi di pirateria) incluse l’emissione di valuta digitale, la vendita di dischi rigidi contenenti contenuti video ottenuti illegalmente, inserendo pubblicità all’interno dei loro video, vendendo abbonamenti agli utenti del loro sito e persino lanciando un router celebrativo.

 

Fine della storia

Il 3 febbraio, dopo tre mesi di attente indagini condotte in collaborazione con la polizia di Shandong, Hubei, Guangxi e altre regioni, la polizia di Shanghai ha annunciato di aver risolto il caso straordinariamente trans-provinciale di violazione del copyright di film e opere televisive condotte da Renren.

Complessivamente sono state coinvolte in totale 3 società, con 20 telefoni cellulari e 12 host di computer e server sequestrati. Secondo il rapporto della polizia di Shanghai, Renren ha più di 8 milioni di utenti registrati e ha pubblicato più di 20.000 film e opere televisive, per un giro di affari di più di 16 milioni di RMB.

Funzionari della polizia di Shanghai hanno affermato che Renren ha assunto squadre di lavoratori per tradurre programmi TV / film per circa 400 yuan per episodio, caricandoli sulla loro app e sui siti Web e ottenendo profitti illegali raccogliendo l’iscrizione al sito Web e le spese pubblicitarie.

Un simile atto di violazione del copyright comporta responsabilità penale nei confronti di Renren. Ai sensi dell’articolo 217 della Legge Penale della Repubblica Popolare Cinese, se l’ammontare dei guadagni illegali è enorme (reddito illegale di oltre 150.000 RMB) o se sussistono altre circostanze particolarmente gravi (fatturato superiore a 250.000 RMB o riproduzione di film programmi televisivi senza previo consenso del titolare del copyright e la quantità di riproduzione è pari o superiore a 2.500), è prevista la pena detentiva di reclusione a tempo determinato non inferiore a tre anni ma non più di sette anni oltre ad una sanzione pecuniaria.

Pertanto, sulla base delle informazioni diffuse dalla polizia di Shanghai, sembra che Renren possa incorrere in severe punizioni ai sensi della normativa vigente.

 

Rafforzamento della protezione del copyright in Cina

Il legislatore Cinese ha recentemente chiesto una riforma della Legge sul Copyright della Repubblica Popolare Cinese (Legge sul Copyright), poiché l’11 novembre 2020 il Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo ha approvato l’ultima revisione della Legge (che verrà entrerà in vigore il 1 ° giugno 2021) in risposta diretta alla crescente violazione del copyright in Cina per pirateria digitale, come si è visto nel caso Renren.

La Legge aumenta l’importo del risarcimento per danni oltre ad introdurre i danni punitivi per violazioni gravi e intenzionali, uno spostamento dell’onere della prova nei procedimenti giudiziari, un’ulteriore liberalizzazione dei tipi di opere coperte da copyright e una modernizzazione della categoria delle “opere cinematografiche” (modificato in “opere audiovisive”, di portata più ampia).

Si prevede che tutti questi emendamenti producano un effetto deterrente e rafforzino la protezione del copyright nel moderno mercato cinese.

 

Pensieri conclusivi

Poiché la registrazione del copyright in Cina non è obbligatoria, è comunque consigliabile che i titolari dei diritti registrino le loro opere presso il Centro per la Protezione del Copyright della Cina o gli Uffici di Copyright locali, per garantire una registrazione legale della proprietà del copyright, nonché ulteriori vantaggi legali in caso di violazione. Nel malaugurato caso di violazione del copyright, il proprietario del copyright può in primo luogo presentare un reclamo al dipartimento locale di amministrazione e controllo del copyright, richiedendo l’applicazione di misure amministrative nei confronti dell’autore della violazione, che possono includere un ordine di cessazione e l’imposizione di una multa.

In alternativa, la parte lesa può anche intentare una causa civile contro il trasgressore e in caso di condotte penalmente rilevanti (guadagni illegali relativamente elevati o altre circostanze gravi) dovrà essere condotta un’indagine per responsabilità penale, in conformità con la legge.

Con l’ultima revisione della Legge sul Copyright, si può affermare che il legislatore Cinese è pienamente consapevole della necessità di un effettivo aggiornamento della Legge in questo settore (prima revisione completa della Legge sul Copyright in due decenni), un ampliamento del parametri in termini di portata e punizione effettiva al fine di fungere da deterrente per altri Renren sul mercato.

Per ogni dubbio riguardo tue opere protette da copyright, all’effettiva applicazione o alla possibile violazione o qualsiasi altra domanda relativa alla proprietà intellettuale, ti preghiamo di metterti in contatto con i nostri professionisti all’indirizzo info@dandreapartners.com.