Il termine design, ai sensi del Designs Act del 2000, identifica l’aspetto, la finitura superficiale e la forma che caratterizzano un prodotto e/o un oggetto e che gli conferiscono carattere distintivo: si tratta di aspetti del prodotto esclusivamente mirati ad attrarre i consumatori. Il Design Act prevede la registrazione dei design che abbiano carattere innovativo ed originale e che dunque non siano ancora stati divulgati al pubblico in nessun paese del mondo. Il design ha dunque l’obiettivo di rendere l’articolo attraente all’occhio dei consumatori e fa sì, in particolare per quanto riguarda i produttori più consolidati nel territorio, che i relativi prodotti assumano un carattere distintivo rispetto a quelli analoghi commercializzati dai concorrenti. La registrazione del design garantisce al suo titolare il diritto esclusivo di opporsi alle imitazioni ed alle contraffazioni del design da terze parti.

La registrazione del design, nonostante possa sembrare assimilabile alla registrazione del copyright o del marchio (in quanto, similmente a quest’ultimo, è frutto di un’idea di carattere artistico, o comunque tale da caratterizzare l’aspetto dei prodotti) differisce dalla registrazione del copyright per la circostanza che il   design di un prodotto ha il solo scopo di attrarre potenziali consumatori, così come precisato dalla clausola (d) della Sezione 2 del Designs Act che limita l’oggetto e l’ambito di applicazione della tutela del “design”.

Ancor oggi, gli inventori, sviluppatori e imprenditori indiani si limitano a tutelare le opere dell’ingegno registrando un brevetto che ne tuteli le specifiche tecniche, unitamente alla registrazione come marchio del logo che identifica i prodotti brevettati. Non vi è ancora una consapevolezza diffusa del sistema di registrazione del design che, in alcuni casi, potrebbe assicurare loro una tutela ancora maggiore, dissuadendo potenziali concorrenti dal produrre, utilizzare, vendere o importare prodotti simili. L’importanza di proteggere anche le caratteristiche estetiche dei prodotti è confermata dal contenzioso milionario tra Apple Inc. e Samsung, in cui Apple è riuscita ad ottenere il risarcimento dell’intero profitto derivante dalla vendita di alcuni handset e tablet della Samsung che violavano le registrazioni di disegn di layout iconici del brand (come il vetro nero rettangolare edge-to-edge presente negli iPhone e gli angoli lisci, rettangolari e smussati che caratterizzano gli iPhone e gli iPad). In virtu’ delle registrazioni di questi design, le autorità giudiziarie, sia negli USA che in Europa, hanno in via cautelare disposto la sospensione della commercializzazione di alcuni modelli di tablet Samsung; negli Stati Uniti, come conseguenza delle predette violazioni, la Corte ha riconosciuto in favore di Apple un cospicuo risarcimento  del danno .

L’India non è estranea al mercato di prodotti contraffatti (una visita ai mercatini allestiti lungo le strade può chiaramente evidenziare la portata e le dimensioni di tale fenomeno): ciò pone in pericolo i consumatori indiani e cagiona perdite milionarie allo Stato. Molte società ben affermate, che hanno costruito la propria reputazione sulla fiducia accordata dai rispettivi consumatori, spesso vendono prodotti il cui design è facilmente riconoscibile ed imitabile: ne consegue che i concorrenti locali potrebbero realizzare prodotti che, ad uno sguardo non accorto, risulterebbero del tutto assimilabili agli originali. Da ciò si desume l’importanza di registrare il design ed ottenere una protezione a 360° contro possibili contraffazioni.

La registrazione del design in India è economicamente conveniente, non prevede particolari adempimenti procedurali e si conclude generalmente in breve tempo. Secondo il PatSeer Patent Database, nell’anno fiscale 2016-17 sono stati registrati 2935 design. Il numero delle registrazioni cresce continuamente e questo rappresenta un bene per l’economia indiana. L’unico punto a sfavore potrebbe essere dato dalla circostanza che la  durata della protezione e’ inferiore rispetto a quella prevista per il copyright. La registrazione del design, infatti, garantisce tutela solo per 10 anni, cui puo’ seguire un rinnovo di 5.

Per maggiori informazioni, si prega di rivolgersi a info@dandreapartners.com