Le leggi russe impongono dei requisiti alquanto rigidi sulla qualità e la sicurezza dei prodotti importati dall’estero, inclusa la Cina. L’assenza di documenti comprovanti la conformità agli standard di sicurezza, dove questa è richiesta, è uno dei motivi che induce le autorità russe a fermare i prodotti al confine (par. 7 Art. 125 del Codice doganale dell’Unione economica eurasiatica). Il seguente articolo intende fornire un’idea di massima circa le norme sulla sicurezza dei prodotti in Russia.

 

Oggetto della normativa

 

Con l’ingresso nell’Unione economica eurasiatica (UEE) nel 2010 e nell’Organizzazione mondiale del Commercio (OMC) nel 2012, la Russia ha aderito alla tendenza globale di unificazione della regolamentazione sulla sicurezza dei prodotti. Ciò ha innescato il processo di modifica delle norme tecniche nazionali, sostituendole con analoghe normative internazionali (Regolamenti Tecnici, vedi infra). Al momento, i requisiti per la sicurezza delle merci possono essere divisi in due grandi gruppi: requisiti internazionali unificati e requisiti a livello nazionale.

 

Quale tipologia di merce richiede i documenti di conformità di sicurezza?

 

Al momento, non esiste una lista unificata di prodotti che richiedano la verifica di sicurezza per l’importazione, diversamente ogni livello di regolamentazione possiede un elenco specifico di prodotti da coprire. Per sapere se determinati prodotti siano soggetti a specifici requisiti, è necessario analizzare tutti gli elenchi previsti dai regolamenti, siano essi nazionali o internazionali a seconda del caso specifico.

 

 

Regolamento Internazionale unificato

 

I requisiti internazionali unificati previsti dall’UEE sono definiti quali Regolamenti Tecnici (TR) e hanno già raggiunto il numero di 47 documenti.

 

Esempi: acqua potabile, inclusa acqua minerale naturale (TR UEE no. 044/2017), prodotti chimici (TR UEE n. 041/2017), pesce e prodotti ittici (TR UEE no. 040/2016) etc.

 

In aggiunta ai requisiti TR, per alcuni prodotti è richiesto il rispetto dei requisiti UEE relativi alla sicurezza igienica e sanitaria-epidemiologica secondo il sistema di registrazione nazionale.  Attualmente, l’elenco completo dei prodotti soggetti alla registrazione nazionale è previsto dalla Sezione II dell’Elenco unificato dei prodotti soggetti alla sorveglianza sanitaria ed epidemiologica statale presso il confine doganale e le dogane sul territorio.

 

Esempi: acqua minerale, alimenti per bambini, prodotti per donne in gravidanza e in allattamento, prodotti dietetici, cosmetici, prodotti per la casa, etc.

 

Regolamenti nazionali

 

 

I prodotti non coperti dai TR UEE sono ancora soggetti al rispetto dei requisiti nazionali in Russia – GOST R. L’elenco dei prodotti per i quali è richiesto il completamento del GOST R è incluso nel Decreto governativo russo No. 982 del 1 dicembre 2009 (Elenco unificato dei prodotti soggetti a certificazione o dichiarazione obbligatoria).

 

Esempi: attrezzatura ferroviaria e materiale rotabile, diesel, turbine a gas, locomotive a vapore e altre merci etc.

 

In aggiunta a quanto sopra, ci sono dei casi nei quali alcuni prodotti, in ragione della natura del loro uso, devono attenersi ai requisiti previsti ai TR specifici relativi alla sicurezza antincendio (i nuovi TR UEE entreranno in vigore a Gennaio 2020).

 

Esempi: sistemi di allarme antincendio, polveri per estintori, estintori portatili, etc.

 

 

Quali documenti sono necessari per ottenere la dichiarazione di conformità?

 

 

Nel caso in cui i prodotti di interesse siano citati in uno dei regolamenti sopra menzionati, è necessario fornire all’autorità i seguenti documenti:

 

Requirements Documents
Regolamento tecnico UEE Certificato/Dichiarazione di conformita’
Sistema di registrazione nazionale Certificato di registrazione statale
GOST R Certificato/Dichiarazione di conformita’
Regolamentazione tecnica antincendio Certificato di sicurezza antincendio

 

Nota: alcuni prodotti possono essere citati in più di un regolamento e possono dunque necessitare di più di un documento di conformità. Al fine di prevenire violazioni, è consigliabile consultarsi in via preventiva con i centri competenti per le certificazioni.

 

Se alcuni prodotti non sono citati in alcun elenco, è necessario ottenere la lettera di esenzione per confermare con le autorità doganali l’assenza di necessarie certificazioni per detti prodotti.

 

 

Come ottenere i certificati, le dichiarazioni e la lettera di esenzione?

 

Per ottenere i sopra citati documenti, gli importatori o i produttori devono fare richiesta per la procedura di verifica agli organismi di certificazione autorizzati. Informazioni circa tutti i centri di certificazione autorizzati possono essere trovate sul sito web ufficiale del Federal Service of Accreditation, in lingua inglese e russa.

 

Dopo aver inviato la domanda con i relativi documenti e campioni, il centro di certificazione comunicherà all’interessato lo schema della certificazione, i relativi test e, ove i prodotti fossero conformi, emetterà il relativo certificato o dichiarazione. Il termine per la verifica può variare da 3 a 30 giorni, in base alla tipologia o al volume dei prodotti, la disponibilità dei certificati precedentemente ottenuti, della complessità delle prove di laboratorio.

 

La sfera della conformità agli standard di sicurezza è ancora in fase di modifica e casi di sovrapposizione nei regolamenti di diverso livello richiedono la massima attenzione da parte degli importatori. In caso di maggiori informazioni in materia, contattateci all’indirizzo info@dandreapartners.com.