L’11 dicembre 2020, a Londra, il Regno Unito ha firmato un accordo commerciale con il Vietnam, già entrato in vigore il 1 ° gennaio 2021. L’accordo commerciale bilaterale aiuterà il Regno Unito a sostituire l’attuale accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA). Da quando ha lasciato l’UE, il Regno Unito ha negoziato nuovi accordi commerciali con i singoli paesi per sostituire quelli negoziati dal blocco. L’UKVFTA contiene le stesse disposizioni dell’EVFTA.

La piena attuazione comporterà l’eliminazione del 99% delle tariffe tra i due. Tuttavia, in alcuni casi, le tariffe non-preferenziali applicate potrebbero in realtà essere più convenienti, a causa delle modifiche al tariffario Most Favoured Nation (MFN) del Regno Unito. Dal 1 ° gennaio 2021 fino alla fine di febbraio 2021, le agevolazioni saranno applicate retroattivamente per le merci importate in Vietnam dal Regno Unito. Ciò significa che le merci che entrano in Vietnam dal Regno Unito saranno inizialmente soggette a tariffe MFN per un breve periodo. Tuttavia, le imprese potranno richiedere al governo del Vietnam il rimborso di eventuali tariffe aggiuntive pagate nel periodo indicato.

Per quanto riguarda le Regole di Origine per richiedere tariffe preferenziali per le esportazioni dal Regno Unito, dal 1 ° gennaio 2021, il Regno Unito continuerà a utilizzare il formato EUR1 per i certificati di circolazione con partner commerciali che hanno accordi di libero scambio con l’UE, incluso il Vietnam. Questi certificati di circolazione appariranno identici a quelli attualmente in uso, ma il luogo di origine sul certificato sarà contrassegnato come Regno Unito invece che come Comunità Europea. Tuttavia, le merci in transito attraverso l’UE saranno soggette alle stesse restrizioni di quelle in transito attraverso altri paesi terzi. Per le merci in transito durante la decadenza dall’EVFTA del Regno Unito, dovrebbe essere rilasciato un certificato di origine retroattivo che dimostri che le merci sono originarie del Regno Unito e hanno diritto a trattamento preferenziale.

È prevista una deroga temporanea unilaterale dei requisiti di prova dell’origine stabiliti nell’accordo per le merci importate nel Regno Unito. Se un esportatore non è in grado di presentare una prova dell’origine, i funzionari doganali del Regno Unito accetteranno i certificati EUR1 emessi dal Vietnam ai fini dell’EVFTA fino al 31 dicembre 2021.

Questo accordo di libero scambio dovrebbe aumentare ulteriormente il commercio bilaterale tra Regno Unito e Vietnam, che è triplicato tra il 2010 e il 2019 per un valore di 5,7 miliardi di sterline. Con la piena attuazione il Vietnam potrà beneficiare di agevolazioni per £ 114 milioni sulle esportazioni. Per le esportazioni del Regno Unito l’importo sarà di 36 milioni di sterline. Negli ultimi anni il Regno Unito è stato il terzo partner commerciale del Vietnam in Europa, dopo Germania e Paesi Bassi.

Il Regno Unito e il Vietnam hanno appena celebrato 10 anni di accordo di partenariato strategico. L’accordo con il Vietnam è un passo importante verso l’adesione del Regno Unito all’accordo globale e progressivo per il partenariato trans-pacifico (CPTPP) che dovrebbe essere formalmente siglato entro la fine del 2021. L’adesione rafforzerà le relazioni con 11 economie nella regione indo-pacifica. Il Vietnam, un membro fondatore del CPTPP, ha sostenuto l’adesione del Regno Unito al gruppo.