Gli high net worth individuals – ossia le persone con un alto patrimonio – potranno ora considerare l`eventualita` di trasferire in Italia la propria residenza fiscale. Questo perche`, con la nuova Legge di bilancio 2017, in Italia e` stato introdotto un regime fiscale opzionale che consente alle persone particolarmente benestanti di trasferire la propria residenza in Italia cosi` pagando una flat tax – una imposta sostitutiva – annuale di ammontare fisso indipendentemente dal loro livello reddituale. Il regime sostitutivo della flat tax prevede il pagamento di un`imposta forfettaria di 100mila euro all`anno ed e` applicabile unicamente ai redditi non prodotti in Italia e non soggetti ad alcuna addizionale in Italia. Inoltre potranno beneficiarne anche i familiari pagando un`imposta addizionale di 25mila euro ciascuno.

Il versamento dell`imposta dev`essere effettuato in un`unica soluzione per ciascun anno fiscale di efficacia del regime ed entro il termine previsto per il versamento del saldo delle imposte sui redditi (generalmente entro la fine di giugno).

Dell`opzione, che secondo i media italiani si prevede attrarra` almeno un migliaio di soggetti dai cospicui patrimoni, potranno beneficiare solo gli individui che trasferiscano in Italia la residenza fiscale e che siano residenti in Italia da non piu` di un anno negli ultimi dieci anni. L`opzione si intende automaticamente rinnovata di anno in anno, e cessa decorsi quindici anni dal primo periodo d`imposta di validita`.

Il nuovo regime fiscale entrera` in vigore nel 2017, anche per il caso in cui i contribuenti che si candidano all`opzione abbiano trasferito in Italia la propria residenza fiscale nel 2016. Il primo modo per beneficiare dell`opzione e` presentando la dichiarazione dei redditi per il 2017 (la richiesta online va presentata entro il 30 settembre 2018). I contribuenti che si candidano a questo regime possono decidere di rientrare nel nuovo regime presentando la dichiarazione dei redditi relativo all`anno fiscale nel quale hanno trasferito in Italia la propria residenza fiscale o relativa all`anno seguente. Essi potranno inoltre presentare anche una specifica istanza preventiva di interpello alla direzione centrale dell`Agenzia delle Entrate italiana.

Nella richiesta, che potra` essere consegnata a mano o alternativamente inviata con posta elettronica certificata, il contribuente dovra`necessariamente indicare:

  • i dati anagrafici, il codice fiscale italiano e l`indirizzo di residenza in Italia ove gia` residente;
  • lo status di non residente in Italia per almeno 9 periodi di imposta negli ultimi dieci anni precedenti l`inizio di validita` dell`opzione;
  • l`ultima giurisdizione in cui il contribuente abbia avuto la propria residenza fiscale prima dell`entrata in vigore dell`opzione;
  • gli stati o territori esteri per i quali il contribuente non intende avvalersi dell`applicazione dell`imposta sostitutiva.

Il contribuente dovra` dichiarare la sussistenza di tutti i requisiti necessari per accedere al regime di favore, compilando una checklist.

Andranno esenti dal nuovo regime fiscale:

  • le plusvalenze realizzate nei cinque anni precedenti alla partecipazione al nuovo regime;
  • tutti I redditi prodotti in Italia, che sono soggetti all`ordinaria tassazione dei redditi o alle flat rate introdotte da normative nazionali a carattere speciale;
  • l`imposta di successione e donazione e` applicata restrittivamente ai soli beni situati fisicamente in Italia. I beni stranieri non vanno soggetti all`imposta di successione e donazione;
  • i contribuenti che si candidano a rientrare nell`opzione sono esentati dall`indicare nella dichiarazione dei redditi italiana i propri beni detenuti all`estero;
  • i contribuenti che si candidano a rientrare nell`opzione sono esentati dal pagamento dell`IVIE (la tassa sulle proprieta` immobiliari detenute all`estero) e dell`IVAFE (la tassa sulle risorse finanziarie detenute all`estero).

D`Andrea & Partners continuera` ad informarvi sui cambiamenti normativi italiani in campo economico. Non esitate a porgerci le vostre domande scrivendo a info@dandreapartners.com.