Grande successo per la cerimonia di apertura della Settimana Italiana a Nanchino con il Business Forum ed apertivio italiano “Italy comes to You”.

Dal 28 marzo al 3 aprile si sta svolgendo la Settimana dell’Italia a Nanchino (Jiangsu) organizzata dal Consolato Generale d’Italia a Shanghai, in raccordo con l’Ambasciata d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese, ed in collaborazione con la Provincia del Jiangsu, l’Ufficio Affari Esteri della Provincia del Jiangsu, la Commissione Economia ed Informatizzazione del Jiangsu, il Dipartimento Cultura della Provincia del Jiangsu, l’Amministrazione Radio, Film e TV del Jiangsu e l’Ufficio Affari Esteri della Municipalita’ di Nanchino.

La Settimana e’ volta a promuovere le relazioni economico-commerciali e culturali tra l’Italia ed il Jiangsu, una delle zone a piu’ alta densita’ della presenza industriale italiana in Cina.

 

La settimana si articola nei seguenti eventi principali: inaugurazione della “Settimana dell’Italia a Nanchino (Jiangsu)”, business forum, serata “Italy comes to you”, incontro tra la citta’ di Bergamo e Nanchino ed avvio collaborazioni settoriali, promozione food and beverage (festival della pizza), presentazione della mappa della presenza di Matteo Ricci a Nanchino, seminario sulla presenza di Matteo Ricci a Nanchino, rassegna di cinema italiano.

 

Hanno innaugurato la “Settimana dell’Italia a Nanchino (Jiangsu)” l’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese, S.E. Alberto Bradanini, ed il Vice Governatore della Provincia del Jiangsu, Cao Weixing.

Il 28 marzo 2014 presso il prestigioso Jinling Hotel dalle ore 8.30 alle ore 17.30 si e’tenuto un importante Business forum di grande successo a cui hanno partecipato circa 200 aziende italiane e cinesi. Aperto dal Console Generale d’Italia a Shanghai, Stefano Beltrame, il business forum ha presentato la collaborazione tra l’Italia ed il Jiangsu con interventi delle principali aziende che vi operano come Marposs (macchinari misurazione precisione), Brembo (sistemi frenanti e prodotti fonderia per mercato automotive), Marcegaglia (tubi in carbonio ad alta tecnologia), CNH (macchinari industriali ed agricoli), Monini (olio extravergine), 3V Tech (protezione ambientale), coordinate dall’Avvocato Carlo D’Andrea, dello Studio D’Andrea & Partners all’interno di un Gruppo di Lavoro territoriale della Camera di Commercio italiana in Cina, che ha fatto partecipare anche il Mister Campione del Mondo Marcello Lippi che allena in Cina la squadra GuangZhou Evergrande.

Expo Milano 2015 – che verra’ inaugurata il 1 maggio 2015 – e’ stato uno dei temi cardine del business forum con l’intervento del responsabile China Special Project di Expo Milano 2015 e le presentazioni dei rappresentanti dei tre padiglioni cinesi a Expo Milano 2015: nazionale, Vanke e China United Corporate Pavillion. La sicurezza alimentare sara’ il tema di Expo Milano 2015 “Feeding the Planet, energy for life”. Sul tema e’intervenuta una delle aziende italiane piu’ importanti del settore agroalimentare, Barilla.

Sono stati presentanti i “pacchetti” prioritari per le relazioni tra Italia e Cina secondo l’ultimo Comitato Governativo italo-cinese del 30 ottobre 2013 (green economy, urbanizzazione sostenibile e smart cities, agroindustria e sanita’). Infine e’stata presentata la collaborazione tra l’Italia e la Cina nel settore dell’aerospazio con Finmeccanica (elicotteristica) e aziende della componentistica aeronautica, associate nell’Aerospace Network.

 

La sera del 28 marzo si e’svolta una serata “Italy comes to you” di grandissimo livello dalle 17.30 alle 19.00 con un aperitivo italiano per le Autorita’, le aziende italiane ed i partner cinesi.

La serata “Italy comes to you” ha avuto lo scopo di mostrare al meglio la produzione italiana anche con esposizione di prodotti (auto Ferrari, moto Ducati), vini e musica del nostro Paese con lo chef italiano Serafino di Giampaolo.

E’stata un’importante occasione di networking tra le aziende e le Autorita’ italiane e cinesi.

L’aperitivo e’ stato aperto da uno spettacolo teatrale della compagnia “Le maschere” intitolato “Arlecchino servitore di due padroni”, estratto dell’opera di Goldoni.

 

Il cantante italiano Antonio Voria ha cantato un repertorio di canzoni italiane e cinesi come “Nel blu dipinto di blu”, “Ritornerai”, “Resta cù me”, “Io che non vivo più di un’ora senza te”, 爱很简单, “Tu vuò fa l’americano”, “Mambo italiano”, “Buona sera signorina”, 童话.

In questo contesto e’ stata anche esposta la mostra “Piccole utopie, architettura italiana del terzo millennio tra storia, ricerca e innovazione” a cura del MAXXI di Roma  composta da pannelli che raffigurano progetti architettonici relativi all’urbanizzazione sostenibile.