IL MERCATO DEL VINO IN VIETNAM

Il Vietnam è uno dei paesi con il piu’ alto consumo di alcol al mondo. Secondo una ricerca condotta dal Lancet Medical Journal nel Regno Unito, il tasso di consumo di alcol in Vietnam è cresciuto fino al 90% nel periodo 2010-2017. Attualmente, il Vietnam è classificato 3 ° nell’ASEAN per il consumo di alcol e nel 2020, il numero di bevande alcoliche consumate nel mercato vietnamita ha raggiunto i 15,3 milioni di litri. Per questi motivi, il Vietnam è diventato un mercato potenziale per gli importatori di alcol, compresi gli importatori di vino.

Secondo i dati dell’Ufficio di statistica generale del Vietnam, la proporzione delle importazioni di vino dal Vietnam dal 2010 è costantemente aumentata con un aumento medio del 10% all’anno. Il consumo di vino sta gradualmente diventando un’abitudine per i vietnamiti.

In questo articolo, ci concentreremo sul consumo di vino in Vietnam e su alcuni punti importanti che i commercianti di vino dovrebbero conoscere su questo potenziale mercato.

Accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA)

Il Vietnam sta attraversando un processo di profonda e ampia integrazione. Negli ultimi anni il paese ha firmato molti accordi di libero scambio (FTA) che hanno reso il mercato vietnamita più competitivo e attraente per gli investitori stranieri. Gli FTAs firmati dal Vietnam, compreso l’EVFTA, hanno ridotto in modo significativo o completamente azzerato i dazi doganali,.

L’EVFTA è stato ufficialmente approvato dal Parlamento europeo il 12 febbraio 2020, ratificato dall’Assemblea nazionale del Vietnam ed è entrato in vigore il 1° agosto 2020. Gli elementi di interesse per l’UE includono l’impegno specifico del Vietnam a ridurre gradualmente la tassa sull’importazione di vino allo 0% dopo 7 anni. Questo è un segnale estremamente positivo per i commercianti di vino e i consumatori di vino in Vietnam.

Procedura per la costituzione di una società di commercio di vino locale

Con le positive prospettive di sviluppo del vino nel mercato vietnamita, chiariremo i fattori necessari agli investitori stranieri per costituire una società di distribuzione di vino in Vietnam.

Prima di tutto, gli investitori stranieri devono soddisfare determinate condizioni, tra cui stabilire uno status giuridico in Vietnam, avere un sistema di distribuzione del vino in almeno 2 province o città gestite centralmente e avere lettere di presentazione scritte o contratti principali con produttori, distributori o fornitori di vino all’estero a citarne solo alcuni. Nello specifico, gli investitori dovranno intraprendere i seguenti passaggi:

Step 1: registrazione dell’investimento

Un investitore deve richiedere il rilascio dell’Investment Registration Certificate (IRC) presso il Dipartimento di Pianificazione e Investimenti in cui si trova la sede principale dell’investitore.

Step 2: registrazione aziendale

Dopo aver ottenuto l’IRC, un investitore deve preparare una domanda per l’emissione dell’Enterprise Registration Certificate (ERC) presso il Dipartimento di Pianificazione e Investimenti in cui si trova l’impresa. L’investitore dovrà inoltre registrare le linee di business relative alle sue attività.

Step 3: preparazione del timbro societario

Dopo aver ottenuto l’ERC, è necessario creare il timbro societario. L’azienda si assume la responsabilità del timbro che deve includere alcune informazioni specificate dalle leggi.

Step 4: richiedere una Liquor Distribution License

Per ogni attività commerciale relativa alle bevande alcoliche sono necessarie le relative Licenze, per essere in conformita’ con la legge. Il dossier da depositare per la domanda include:

  • Un modulo di richiesta per una licenza di distribuzione di liquori;
  • ERC (copia autenticata);
  • Contratto di locazione di sedi aziendali, magazzini (copia autenticata);
  • Certificati di conformità alla sicurezza alimentare per ogni prodotto (copia autenticata);
  • Principali contratti, lettere di conferma o impegni a partecipare al sistema di distribuzione sottoscritti tra l’azienda ed i suoi grossisti di vino, relative licenze dei grossisti;
  • Principali contratti, lettere di conferma e impegni firmati tra l’azienda ei suoi produttori, distributori o fornitori di vino che includono tutto il vino da commercializzare; relative licenze dei produttori, distributori o fornitori di vino;
  • Impegni scritti per garantire la piena conformità in materia di prevenzione incendi e protezione ambientale nei confronti delle sedi aziendali, magazzini.

Registrazione del marchio commerciale

Se la società possiede un proprio marchio, è importante che venga registrato presso l’Ufficio nazionale per la proprietà intellettuale del Vietnam (NOIP) e che la domanda sia depositata il prima possibile.

Conclusione

L’accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA) con l’impegno a ridurre le tasse di importazione del vino offre l’opportunità non solo ai commercianti di vino di svilupparsi sul mercato, ma anche ai consumatori di vino di godersi il vino a prezzi più convenienti.

Noi di D’Andrea & Partners Legal Counsel monitoriamo costantemente gli ultimi sviluppi nel mercato vietnamita. Non esitate a contattarci a info@dandreapartners.com per ulteriori informazioni.