A partire da Ottobre 2016 e fino a marzo 2017, lo State Administration of Foreign Experts Affairs – SAFEA – implementerà un test su un nuovo sistema di work permit per i lavoratori stranieri in diverse città del Paese, tra cui Beijing, Tianjin, Hebei, Shanghai, Anhui, Shandong, Guangdong, Sichuan, Ningxia. Dal 1 aprile del 2017, il nuovo sistema dei permessi di lavoro sarà applicato a livello nazionale e implementato per tutti i lavoratori stranieri.

Nell’attuale sistema, gli stranieri hanno due opzioni:

  1. richiedere un permesso di lavoro per stranieri
  2. ottenere un permesso lavorativo speciale per top talent

Gli attuali work permit vengono rilasciati rispettivamente dal Ministry of Human Resources and Social Security (Ministero delle risorse umane e sicurezza sociale) e dal SAFEA (State Administration of Foreign Experts Affairs).

Il nuovo sistema, invece, unificherà i permessi in un unico work permit per lavoratori stranieri, e tale permesso sarà la credenziale legale che autorizzerà uno straniero a lavorare nel Paese. Ad ogni permesso sarà assegnato un numero collegato a ciascun richiedente, unico e personale, e durerà per tutta la vita.

Secondo questo nuovo criterio, il processo di approvazione sarà unificato ed enormemente semplificato. Prima fra tutti, l’application verrà fatta online, su un sito specifico del “Service System for Management of Foreigners Work in China” che è già in lavorazione, e che potrà essere utilizzato ovunque nel Paese.

I materiali semplificati e le tempistiche di approvazione ridotte saranno di notevole agevolazione per gli stranieri che lavorano in Cina.

Per ulteriori informazioni sulle novità in questo ambito, scrivere a info@dandreapartners.com