A partire da oggi, la Legge sugli Investimenti n. 61/2020/QH14 del 17 giugno 2020 (“LOI modificata“) e la Legge sulle Imprese n. 59/2020/QH14 del 17 giugno 2020 (“LOE modificata“) sono i riferimenti legali essenziali per quanto riguarda gli Investimenti Diretti Esteri (“IDE“) in Vietnam.  

Sia la LOI modificata che la LOE modificata hanno segnato un importante passo nello sviluppo del quadro giuridico vietnamita sugli IDE, creando condizioni più favorevoli per gli investitori stranieri e nella creazione di nuovi business in Vietnam.  

In questo articolo, forniremo una breve panoramica delle innovazioni più rilevanti dei suddetti regolamenti introdotti dal precedente regime degli IDE per aumentare l’attrattiva del Paese agli investitori stranieri. 

Principali innovazioni della LOI modificata 

Le regole di accesso al mercato sono state significativamente migliorate dalla LOI modificata. Prima della sua attuazione, sulla base della precedente Legge sugli Investimenti (la Legge sugli Investimenti No. 67/2014/QH13 del 26 novembre 2014 – “Legge sugli Investimenti 2014”), i campi di attività consentiti agli investitori stranieri erano solo quelli espressamente indicati in una lista ivi menzionata.  

Tuttavia, anche in linea con la normativa cinese sugli IDE, con la LOI modificata il Vietnam è passato al cosiddetto approccio della “lista negativa”: quindi, attualmente, gli investitori stranieri possono svolgere tutte le attività commerciali non incluse nella Lista Negativa per l’accesso al mercato per gli investitori stranieri senza differenziazioni rispetto agli investitori nazionali. Questa innovazione rimuove davvero l’incertezza per gli investitori stranieri, amplia le loro opportunità di business nel paese e contribuisce a semplificare il processo degli IDE. 

Per quanto riguarda gli incentivi agli investimenti, la LOI modificata ha aggiunto una serie di nuovi campi in cui gli investitori stranieri possono godere di incentivi agli investimenti, come i progetti di investimento legati all’innovazione, all’istruzione superiore, alla produzione di attrezzature in campo medico e farmaceutico, all’edilizia, ecc. Tali incentivi possono includere incentivi fiscali, accesso al credito, sostegno alla ricerca e allo sviluppo e altre misure. 

Un altro aspetto significativo è la riduzione della “soglia di partecipazione straniera” per determinare se un’impresa a capitale straniero deve soddisfare le condizioni e svolgere le procedure di investimento prescritte per gli investitori stranieri quando si attuano forme di investimento in Vietnam, che è stato ridotto dal 51% al 50% del capitale sociale.   

Questo significa che grazie alla LOI modificata, una società costituita in Vietnam e posseduta al 50% da un’entità straniera potrà ora ricevere i benefici concessi alle imprese nazionali mentre esegue ulteriori investimenti in Vietnam. 

Principali innovazioni della legge sulle imprese 

Per quanto riguarda la LOE modificata, è giusto sottolineare i miglioramenti significativi apportati per proteggere meglio i diritti degli azionisti di minoranza nelle società per azioni. Per esempio, un azionista o un gruppo di azionisti che detiene il 10% o più delle azioni di una società gode attualmente del diritto di nominare i candidati al consiglio di amministrazione (CDA) e al comitato d’ispezione (CI) senza la necessità di detenere le azioni per almeno sei mesi consecutivi, come previsto dalla normativa precedente.   

Inoltre, qualsiasi azionista, senza l’obbligo di detenere azioni per almeno un anno, avrà ora il diritto di chiedere al tribunale di sospendere o annullare le risoluzioni del CDA in determinate circostanze, o, a condizione che l’azionista/gruppo di azionisti detenga almeno l’1% delle azioni della società, intraprendere un’azione derivata contro i membri del CDA o il direttore generale. 

È anche degno di nota il fatto che, secondo la LOE modificata, una società a responsabilità limitata non è più tenuta ad avere un comitato d’ispezione (per una società a responsabilità limitata con più soci) o un ispettore (per una società a responsabilità limitata con un solo socio), semplificando così la governance.  

Per quanto riguarda il limite di tempo per l’apporto di capitale in natura per fondare una società, la LOE modificata stabilisce che il tempo per il trasporto, l’importazione e lo svolgimento delle procedure per il trasferimento della proprietà non sarà conteggiato nel “limite di 90 giorni”. Rispetto alla Legge sulle imprese 2014, molti investitori stranieri non erano in grado di rispettare il termine massimo di 90 giorni per l’apporto di capitale poiché il trasporto, l’importazione e le procedure per il trasferimento della proprietà necessitavano di una lunga procedura. 

I punti di cui sopra hanno portato a cambiamenti significativi che hanno avuto un impatto positivo sugli investitori stranieri nelle procedure di investimento in Vietnam.