GUANGZHOU – Importante decisione che segnerà una pietra miliare nella lotta alla contraffazione in Cina, quella con la quale il Tribunale ha riconosciuto il plagio – sin dal 2011 – di tre marchi di proprietà del colosso italiano dell’alta moda Ermenegildo Zegna, ad opera della società locale Guangzhou Fuyin, ed ha condannato quest’ultima al risarcimento dei danni per un ammontare di 2,04 milioni di RMB (circa 290.000 €).

Lo Studio D’Andrea & Partners esprime le sue congratulazioni a Zegna, sottolineando ancora una volta quanto il diritto cinese ed i suoi esecutori supportino la protezione delle proprietà intellettuali.