Con la politica cinese di riforma e apertura, l’economia delle principali città del Paese è andata incontro a un rapido sviluppo. Da allora, Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen sono diventate metropoli cinesi di prima fascia.

Maggiori opportunità di occupazione, un migliore sistema delle infrastrutture e condizioni di vita migliori hanno spinto la popolazione a migrare verso le città di questa fascia, alla ricerca di prospettive di vita migliorative. Con l’alto volume della domanda e con l’intensificarsi degli investimenti, il mercato immobiliare di queste città ha continuato ad accelerare. Poichè, in Cina, alternative d’investimento più stabili rispetto a quelle che queste città offrono sembrano essere difficili da trovare, molti investitori continuano, ottimisticamente, a puntare sul mercato immobiliare ivi presente. Da una prospettiva esclusivamente economica, attualmente i prezzi del mercato immobiliare di tali città risultano in vetta alla classifica mondiale.

All’inizio del 2016, si è registrata un’impennata dei prezzi del mercato immobiliare di queste città. Sebbene il governo abbia emanato una politica di controllo a riguardo, non si è ancora riusciti a frenare la crescita dei prezzi delle case, che hanno registrato un tasso di incremento in media del 20%-30%. Inoltre, nonostante il repentino aumento dei prezzi abbia accresciuto il panico delle persone per la bolla del mercato immobiliare, molti sono ancora convinti che il mercato delle città di prima fascia non potrà collassare da un momento all’altro. L’aumento dei prezzi degli immobili delle città di seconda fascia risulta alquanto inferiore rispetto a quello delle città di prima fascia, mentre i prezzi delle città di terza e quarta fascia sono in calo.

Questa situazione ha portato ad un’enorme tensione sui lavoratori migranti in queste città, e anche nei casi in cui il lavoro permette di guadagnare bene, a volte risulta impossibile sopportare i prezzi esorbitanti delle case. In generale, per una famiglia che, oltre allo stipendio, non gode di altre entrate, è particolarmente difficile comprare una casa nelle città di prima fascia. In Cina, come in gran parte del mondo del resto, il mutuo costituisce una porzione consistente delle uscite della maggior parte delle famiglie.

In base a quanto mostrano i dati del 2015, per la prima volta a Shanghai è stata constatata una crescita negativa della popolazione residente da lungo tempo, con un calo del 1,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A causa degli alti prezzi degli immobili, molti lavoratori abbandonano le città di prima fascia per quelle di seconda e terza fascia, in cui la pressione dei prezzi è minore e gli stipendi non sono poi così male.

I prezzi degli immobili, inoltre, hanno portato a diverse conseguenze nelle città di prima fascia; hanno ostacolato, ad esempio, in modo rilevante, coloro che prevedevano di stabilirsi in tali città, il cui potere competitivo è stato altrettanto influenzato. Anche in futuro, ciò avrà un riscontro sul benessere delle persone e sulla concezione e i valori della vita, e la disponibilità delle persone a investire andrà diminuendo. Inevitabilmente, secondo molti esperti, anche il mercato dei consumi ne risentirà.

Il mercato immobiliare svolge un ruolo alquanto significativo per lo sviluppo dell’economia cinese. Infatti, lo sviluppo industriale, influenzato dal mercato immobiliare, accelera a sua volta lo sviluppo dell’economia del Paese. Da una prospettiva a lungo termine, l’economia cinese che poggia sul progresso del mercato immobiliare non potrà risolvere le fondamentali contraddizioni.

Il governo cinese, duque, dovrà ristrutturare gradualmente lo scheletro industriale e, per garantire quei presupposti necessari allo sviluppo dell’economia cinese, controllare il mercato immobiliare, cosa, per altro, prevista nel quadro del piano quinquennale, dove il mercato immobiliare rappresenta un focus importante. Con tali presupposti, c’è spazio per un più positivo e innovativo cambiamento.

Per avere ulteriori informazioni sul mercato e gli investimenti immobiliari in Cina, scrivi a info@dandreapartners.com

 

Disclaimer

Questo Articolo ha esclusivamente carattere informativo e non costituisce parere legale. Sebbene le informazioni quivi contenute siano state ottenute da fonti ufficiali attendibili, nessuna garanzia è fatta riguardo alla loro esattezza e completezza. Copyright 2016

Seguici su Wechat: dandreapartners